QuadTech potenzia la capacità del Color Control System adottando la piattaforma ICON

Sussex, WI--February 2004--QuadTech® sta trasferendo il suo rinomato QuadTech Color Control System™ (CCS), per la stampa commerciale offset a bobina, sulla sua nuova piattaforma ICON™. Questa piattaforma permette di incorporare efficentemente molteplici prodotti QuadTech, gestendoli da un’unica console.

L’adozione della nuova piattaforma non solo favorisce una maggiore efficienza e la riduzione dei costi, ma rappresenta anche una soluzione modulare ed estendibile agli attuali investimenti protetti dei clienti. Inoltre, grazie alla sua modularità, il CCS ha la potenzialità di interessare altri mercati, quali i mercati della stampa di giornali e della stampa rotocalco di settimanali.

La funzione originale del QuadTech Color Control System era quella di eliminare la necessità di una valutazione soggettiva del colore durante le tirature di stampa. Il sistema utilizza una tecnologia a video per la ricerca automatica e la traccia di barre microcromatiche. Leggendo queste barre alla velocità della macchina da stampa, CCS fornisce dati in tempo reale per il controllo della precisione cromatica, per esempio la densità dell’inchiostro CMYK, visualizzando importanti parametri quali il contrasto di stampa, trapping e schiacciamento del puntino. L’abbinamento con Instrument Flight® (CCS/I.F.), un prodotto sviluppato nell’ambito di un’alleanza strategica con gli specialisti del colore System Brunner, fornisce il controllo automatizzato di tre colori e dell’equilibrio dei toni grigi intermedi.

Il CCS/I.F. misura e analizza più di trenta parametri generali, prima dell’esecuzione delle regolazioni appropriate delle viti d’inchiostrazione per ottenere un colore perfetto. Questo livello di analisi fa del QuadTech Color Control System il sistema più preciso e affidabile disponibile sul mercato e permette anche di ottimizzare al massimo la macchina da stampa – un fattore essenziale per l’attuazione di un processo di gestione colore.

Il nuovo CCS su base ICON rappresenta un ulteriore miglioramento prestazionale rispetto al sistema precedente: per accedere alle stesse funzioni avanzate, gli operatori dispongono di un’interfaccia con cui hanno già familiarità, mentre l’architettura ICON permette di integrare il funzionamento del CCS nelle console di comando dei controlli di registro QuadTech RGS ed RCS.

Se si tratta di nuove installazioni, il nuovo CCS può condividere l’hardware di altri sistemi su base ICON™, riducendo l’investimento totale. Un’integrazione di questo genere permette di gestire tutti i sistemi QuadTech® da qualsiasi console, per cui gli operatori sono liberi di spostarsi da una postazione all’altra, sapendo di poter monitorare con le diverse interfacce utente della macchina da stampa qualsiasi processo controllato dalle apparecchiature QuadTech.

Il nuovo CCS include nuove funzioni mirate ad aumentarne l’efficienza, per esempio l’impostazione del lavoro successivo durante l’esecuzione del lavoro corrente, un controllo più veloce e preciso con l’esecuzione di regolazioni durante il funzionamento a ciclo chiuso, e il supporto potenziato di colori speciali.

Quando è in funzione, il QuadTech Color Control System™ fornisce un controllo a circuito chiuso, producendo colore preciso e coerente durante l’intera tiratura di stampa. I requisiti del lavoro finito possono essere impostati automaticamente o visivamente rispetto alla bozza, mentre la memorizzazione dei dati di lavori precedenti potenzia la capacità del sistema di migliorare la redditività della sala rotative, grazie alla riduzione dei tempi di approntamento e degli scarti.

“L’architettura ICON rappresenta una nuova roadmap per il futuro del CCS,” dichiara Greg Wuenstel, CCS Product Manager alla QuadTech. “Prima di tutto, ci permette di formulare delle caratteristiche come singoli moduli software, per cui i futuri clienti del settore offset commerciale potranno scegliere il livello di funzionalità del prodotto, e quindi il livello d’investimento, secondo le loro esigenze. In secondo luogo, l’aggiunta di nuovi moduli, possibilmente frutto di una collaborazione con un’altra società come System Brunner, faciliterà l’affermazione del CCS in altri mercati.”

“Il nuovo CCS rappresenta un altro passo avanti verso la realizzazione del nostro concetto di “lights out pressroom’,” conferma Sharon Quint, direttore Marketing. “Il nostro obiettivo è la totale integrazione di sistemi ausiliari di stampa in modo da eliminare gli errori e minimizzare le variazioni tra i processi di stampa. Non vediamo l’ora di offrire ad altri utenti i vantaggi del sistema CCS di controllo del colore.

Il sistema CCS su base ICON farà il suo debutto alla Drupa 2004, con inizio immediato delle consegne. Oltre ad assicurare la continua compatibilità con “Process Aviator™” e “Instrument Flight®” della System Brunner, il nuovo QuadTech Color Control System sarà compatibile con il nuovo QuadTech Data Central System, un sistema che soddisfa l’esigenza del mercato di un funzionamento “print factory” per mezzo di un livello superiore di automazione (vedere comunicato stampa a parte).

Chi è QuadTech, Inc.

QuadTech, Inc. è un leader mondiale nella tecnologia dei sistemi di controllo delle macchine da stampa, che arricchisce di continue innovazioni. Fondata nel 1979, QuadTech commercializza i suoi sistemi di controllo ausiliari automatizzati in oltre 100 paesi nei settori delle rotative offset per la stampa commerciale e di giornali, delle macchine da stampa per imballaggi e per la cartotecnica, e delle rotative rotocalco per riviste. La sede centrale di QuadTech è a Sussex, WI, USA; l'azienda ha una rete internazionale di uffici vendite e centri di assistenza in Europa, Giappone, Cina, America Settentrionale e Meridionale, Singapore e India situati in modo da assistere tempestivamente i clienti. QuadTech ha conseguito la certificazione ISO 9001:2008.

Contatti:

Craig Du Mez, QuadTech
Telefono: +1 414 566 7500
E-mail: craig.dumez@quadtechworld.com

Nicole O’Donoghue, Bespoke
Telefono: +44 (0) 1737 215200
E-mail: quadtech@bespoke.co.uk

All'inizio